Se hai un negozio fisico e stai cercando un modo per acquisire nuovi clienti, questo articolo fa per te. 

Nei prossimi paragrafi analizzeremo nello specifico la tecnica del drive to store: ne hai mai sentito parlare?

Ecco di che cosa si stratta e perché dovresti applicarla fin da subito per far crescere la tua attività. 

Quali sono gli strumenti del drive to store marketing?

Dato che l’obiettivo del drive to store è aumentare il traffico di clienti verso il punto vendita fisico, sarebbe utile e preferibile fare leva sulla comunicazione online e offline. 

Per quanto riguarda il marketing digitale, settore di nostra pertinenza, vi consigliamo di utilizzare tutti gli asset e le piattaforme che riescono ad acquisire traffico. 

Ecco quindi gli strumenti da poter integrare in una strategia drive to store!

Advertising sui social

La pubblicità sulle piattaforme Meta può essere un’ottima scelta in questo contesto. 

Parliamo infatti di piattaforme in cui le inserzioni sono altamente personalizzabili non solo in tipologia e formati, ma anche a livello di obiettivi, targeting e localizzazione. 

Gli annunci meta ads permettono infatti di raggiungere una specifica nicchia di persone in base non solo a criteri demografici e interessi, ma anche a livello geografico. 

Ciò significa che, potenzialmente, potresti mirare agli utenti che si trovano nelle vicinanze del tuo negozio fisico. 

Senza contare, poi, il livello di coinvolgimento diretto dei social media che, oramai, sono diventati il luogo in cui le persone passano parte del loro tempo libero. 

Google ads: strumento efficace in ottica drive to store

Le persone che fanno una ricerca su Google hanno già maturato il desiderio di acquistare quello specifico prodotto o servizio che hanno cercato. 

Insomma, l’interesse è molto alto: ci troviamo, molto probabilmente, in una fase più avanzata rispetto a un iniziale momento di discovery

Ciò significa che, attraverso Google Ads, hai la possibilità di intercettare utenti altamente qualificati e particolarmente inclini a visitare il tuo negozio fisico. 

Le possibilità sono tante. 

Google offre infatti una vasta gamma di formati di annunci tra cui scegliere, da annunci di ricerca a display fino agli annunci Shopping e alle campagne locali. 

E sono soprattutto queste ultime, le local ads, ad essere particolarmente utili per obiettivi di drive to store. 

Attraverso le ads locali, Google mostra le inserzioni solo a coloro che si trovano nelle vicinanze del tuo negozio, facilitando così le visite. 

Un’altra funzionalità particolarmente interessante, in questo contesto, è il retargeting

Si tratta di una tecnica che permette di raggiungere le persone che hanno già visitato il tuo sito web o che hanno interagito (in qualche modo) con la tua attività online. 

Le inserzioni retargeting sono efficaci proprio perché fungono da “reminder” agli utenti, incoraggiandoli a completare l’azione iniziata e, in questo caso, visitare il tuo negozio fisico. 

Ottimizzazioni SEO

La SEO è uno strumento fondamentale per una strategia drive to store (e non solo). 

Prima di tutto, ottimizzare il tuo sito web sia dal punto di vista contenutistico che tecnico contribuisce a migliorare la tua visibilità online, facendoti scalare gradualmente le posizioni nella SERP. 

Insomma, quando le persone cercano prodotti o servizi connessi alla tua attività, avere un sito web ottimizzato aumenta le possibilità che trovino la tua azienda e che, quindi, si interessino a visitare il tuo negozio fisico.

Oltre a ciò, investire nelle ottimizzazioni SEO contribuisce a costruire l’autorità della tua azienda a livello locale. 

In che modo? Semplice. 

Avere un sito web che funziona in modo corretto, ottimizzato in ottica seo e con dei contenuti di alta qualità, coinvolgenti, interessanti e davvero utili per gli utenti favorisce la generazione di backlink da fonti autorevoli. 

In questo modo, potrai migliorare la percezione della tua azienda e la fiducia dei potenziali clienti.

Infine, come nel caso delle campagne pubblicitarie, anche qui un occhio di riguardo va alle ricerche locali. 

Ottimizzando il tuo sito web per le ricerche locali, puoi apparire nei risultati di ricerca quando le persone cercano attività simili vicino a loro. Aumentano così le possibilità di guidare il traffico verso i tuoi negozi fisici.

Prima di proseguire, ci teniamo a precisare un concetto molto importante.

Non è obbligatorio utilizzare tutti questi strumenti per riuscire ad ottenere più clienti nel tuo negozio fisico. 

Ogni azienda e ogni attività ha caratteristiche proprie, si rivolge a un preciso segmento di pubblico e offre una specifica tipologia di prodotti o servizi. 

Per questo motivo, fare pubblicità su Facebook potrebbe essere la scelta perfetta per l’azienda A ma non per l’azienda B. 

Una strategia di comunicazione e marketing efficace si basa sempre su un’attenta analisi di mercato da cui poter capire quale sia la strada migliore da intraprendere. 

Strategia drive to store: le best practice

Il drive to store è una strategia che può avere un grande impatto sulla visibilità e sulle vendite del tuo negozio. 

Ecco alcune best practice da considerare per massimizzare i risultati: 

  • effettua una ricerca di mercato e un’analisi del tuo target il più precisa possibile. Assicurati di capire a fondo quale sia il segmento di target più idoneo su cui investire a livello di comunicazione e marketing;
  • crea delle landing page ottimizzate a livello di contenuti e di ux/ui, per invogliare gli utenti a saperne di più e, allo stesso tempo, permettendo loro di navigare in modo veloce, piacevole e fluido;
  • ottimizza il tuo Google Business Profile, che molto spesso è il primo punto di contatto tra i potenziali clienti e il negozio fisico. Completa la scheda con informazioni accurate e aggiornate sulla tua attività, come l’indirizzo, gli orari di apertura, i contatti, le recensioni e le immagini del tuo negozio. 

In linea generale, il consiglio più importante resta quello di integrare le diverse piattaforme e i canali di marketing per massimizzare la portata della strategia drive to store. 

Conclusioni

Se hai un negozio fisico e vorresti ottenere più clienti, la soluzione è questa: una strategia drive to store personalizzata. 

Se non sai da dove iniziare o quali strumenti scegliere tra quelli sopra elencati, contattaci! Siamo a tua disposizione